Codice etico

INTRODUZIONE

Creden  Plus ha adottato il presente Codice Etico al fine di definire con chiarezza e trasparenza l’insieme dei valori cui ispirarsi nello svolgimento della propria attività d’impresa per  aiutare le aziende a migliorare la liquidità  e  valorizzare le risorse umane attraverso le attività di revisione dei processi del credito, consulenza strategica e operativa,  ricerca e selezione di dirigenti, quadri e professionals.

Tutte le attività vengono svolte da Creden Plus con professionalità, lealtà, correttezza e trasparenza nonché nel rispetto delle regole e normative vigenti  in linea con il decreto legislativo 276/03 – riforma Biagi e la circolare N. 17 del maggio 2006 del Ministero del Lavoro.

I punti di forza che contraddistinguono Creden  Plus sono la riservatezza, la professionalità, l’indipendenza e la competenza delle proprie risorse umane caratterizzate da notevole spirito di squadra ed identità aziendale. La clientela è costituita da medie e grandi aziende che operano principalmente nei settori energia, finanziario/leasing, telecomunicazioni, pubblicità, beni di largo consumo.

Nello svolgimento della propria attività Creden Plus persegue l’obiettivo di coniugare redditività e competitività con il rigoroso rispetto dell’etica professionale.

Il Codice Etico indica principi, modelli e norme di comportamento che Creden si impegna a seguire in ogni attività e che sono vincolanti per Amministratori, Sindaci, Dirigenti, Dipendenti, stagisti, collaboratori e si applica anche ai soggetti con cui il gruppo entra in rapporto siano essi fornitori o clienti.

PRINCIPI GENERALI

Correttezza ed onestà
Creden Plus opera nel rispetto della normativa vigente dei regolamenti interni e dell’etica professionale. Il perseguimento dell’interesse di Creden Plus non può mai giustificare una condotta contraria ai principi di correttezza ed onestà. Tutte le azioni, le operazioni e le negoziazioni compiute e, in genere, i comportamenti posti in essere nello svolgimento dell’attività lavorativa sono ispirati a principi di onestà, professionalità, trasparenza e lealtà verso la clientela.

Imparzialità
Nelle relazioni con le controparti, Creden Plus evita qualsiasi forma di discriminazione basata sull’età, l’origine razziale ed etnica, la nazionalità, le opinioni politiche, l’orientamento religioso, quello sessuale o lo stato di salute dei suoi interlocutori.

Professionalità e valorizzazione delle risorse
Creden Plus garantisce il maggior grado di professionalità nell’esecuzione dei compiti assegnati ai propri collaboratori. A tal fine valorizza le competenze e il merito delle proprie risorse, mettendo a disposizione idonei strumenti di formazione, di aggiornamento professionale e di sviluppo.

Riservatezza
Creden garantisce, in conformità alle disposizioni di legge, la riservatezza delle informazioni in proprio possesso. Ai Destinatari è fatto divieto di utilizzare informazioni riservate per scopi non direttamente connessi all’esercizio della propria attività professionale. Creden Plus si impegna altresì a far rispettare al proprio personale e a coloro che eventualmente operano per suo conto, la segretezza e riservatezza dei dati relativi alle situazioni personali.

Conflitti di interesse
Nello svolgimento di ogni attività, Creden Plus si adopera per gestire correttamente situazioni di conflitto di interesse, reale o anche soltanto potenziale, in cui possa incorrere, garantendo la necessaria trasparenza.

Trasparenza e completezza delle informazioni
Le informazioni che vengono diffuse da  Creden Plus sono veritiere, complete, trasparenti ed accurate, in modo da permettere ai Destinatari di assumere decisioni consapevoli.

Protezione della salute
Creden  Plus garantisce, nel rispetto della legislazione vigente, un ambiente di lavoro adeguato dal punto di vista della sicurezza e della salute delle persone.

I Destinatari rispettano scrupolosamente le misure di prevenzione e sicurezza poste in essere.

Uso degli asset aziendali
La gestione e l’uso di asset aziendali devono essere ispirati a principi di integrità, correttezza e responsabilità; in particolare, tutto il personale è tenuto a rispettare e salvaguardare i beni di proprietà di Creden Plus, nonché impedirne l’uso fraudolento o improprio.

Gli strumenti informatici messi a disposizione del personale devono essere utilizzati esclusivamente per il miglior svolgimento dell’attività lavorativa. In particolare è vietato:

  • manomettere i sistemi di protezione dei sistemi informatici aziendali e di qualunque ente con il quale Creden  Plus intrattiene rapporti di lavoro,
  • creare / modificare / cancellare fraudolentemente dati di Creden Plus e/o di terzi,
  • accedere abusivamente alla rete informatica di terzi,
  • installare dispositivi per intercettazioni di comunicazioni di soggetti terzi,
  • diffondere, tramite la rete aziendale, programmi illeciti o virus.

AMBITI DI APPLICAZIONE

Rapporti con la clientela
Creden Plus si impegna a creare e sviluppare rapporti di fiducia e di reciproca e duratura soddisfazione con i clienti.

I rapporti contrattuali e le comunicazioni ai clienti sono improntati a principi di correttezza, professionalità, trasparenza e sono ispirati alla maggiore collaborazione.

I clienti sono informati in modo chiaro e completo sui  servizi offerti e sulle relative condizioni applicate, facilitandone comprensione e scelte consapevoli.

Rapporti con il personale
Creden Plus crede che il rispetto della personalità e della dignità di ciascun collaboratore sia fondamentale per lo sviluppo di un ambiente di lavoro ispirato alla reciproca fiducia ed alla lealtà.

Il personale è trattato in modo equo e con rispetto, supportato nello sviluppo professionale e premiato per i risultati ottenuti.

La ricerca e la selezione del personale sono effettuate sulla base di criteri oggettivi di competenza e professionalità, garantendo a tutti pari opportunità d’inserimento e di evoluzione professionale in base al merito.

Viene favorito un clima lavorativo positivo, che valorizzi le individualità e i rapporti interpersonali, favorendo il rafforzamento del senso d’appartenenza e dello spirito di squadra.

Viene ricercata, in un’ottica di flessibilità nella gestione delle risorse umane, la maggiore coerenza tra gli obiettivi di Creden e le necessità dei dipendenti.

Non è tollerata alcuna forma di discriminazione e vessazione.

Tutela della privacy
Le informazioni riservate che riguardano i collaboratori sono trattate, in conformità alla vigente normativa di riferimento, con modalità idonee ad assicurarne la massima trasparenza verso i diretti interessati e inaccessibilità da parte di terzi.

È garantita la massima collaborazione al Garante della Privacy a seguito di richieste di informazioni/documentazione e/o di visite ispettive.

Rapporti con i fornitori
Creden Plus sviluppa con i propri fornitori rapporti improntati a correttezza e trasparenza.

La selezione dei fornitori avviene sulla base delle competenze professionali, della solidità e sostenibilità organizzativa e della ricerca del miglior rapporto qualità/prezzo. In particolare, devono essere evitate situazioni di conflitto d’interessi e deve essere garantita una selezione basata su criteri di trasparenza ed oggettività. Nella gestione dei rapporti con i fornitori, Creden si ispira a principi di correttezza ed integrità, sensibilizzando i fornitori a svolgere l’attività secondo standard di condotta coerenti con quelli indicati nel Codice Etico.

Codice etico per l'attività di Ricerca e Selezione del Personale (RSP)

FINALITÀ E SCOPI

Il codice etico di autodisciplina ha la funzione di garantire la liceità e la correttezza dei comportamenti da parte di Creden Plus nello svolgimento dell’attività di consulenza nell’ambito della Ricerca e Selezione del Personale e dell’Executive Search.

ATTIVITÀ

Ricerca da Archivio:
Metodologia attraverso la quale, avvalendosi degli archivi (Data Base), la Società identifica i potenziali Candidati e li contatta per verificare il loro interesse per la posizione vacante del Cliente, effettuando successivamente i colloqui di selezione.

Ricerca con pubblicazione di annuncio:
Metodologia di ricerca effettuata tramite la pubblicazione di inserzioni e annunci di ricerca del Personale su quotidiani, periodici, stampa specializzata o su specifici portali internet. I Candidati sono individuati tra coloro che rispondono “coerentemente” all’annuncio pubblicato.

Ricerca diretta (head hunting):
Metodologia utilizzata per identificare e qualificare in modo mirato i Candidati per conto del Cliente, senza l’utilizzo della pubblicazione di annunci. I Candidati sono individuati dal Consulente per conoscenza diretta nel loro ambiente o attraverso lo sviluppo di informazioni, tramite una specifica attività di relationship management. Il Consulente valuta i Candidati in base alla loro competenza, al ruolo che svolgono e alle referenze raccolte e verificate sul mercato.

Executive Search:
Tale definizione consente di individuare candidature per posizioni di top e middle management. Tale attività è svolta unicamente attraverso la metodologia della ricerca diretta.

ESCLUSIONE DEL MANDATO E DEL COMPENSO DA PARTE DEL CANDIDATO

L’attività di ricerca e selezione non può mai essere eseguita su Mandato di un Candidato. La società accetta mandati e percepisce i relativi compensi professionali unicamente dai propri Clienti.

INTERESSE ESCLUSIVO DEL CLIENTE

Creden Plus s’impegna ad operare nell’interesse esclusivo del Cliente, della sua organizzazione e nella tutela dell’immagine e professionalità del Candidato.

NORME ETICHE PROFESSIONALI

Nello svolgimento dell’attività di ricerca e selezione, ciascun Consulente si impegna a:

• operare con dignità, indipendenza ed obiettività, con l’esclusione di qualsiasi forma di abuso nell’esercizio dell’attività;

• eseguire la prestazione con diligenza, consapevolezza professionale e adeguata competenza tecnica;

• curare il proprio aggiornamento professionale e quello dei propri collaboratori che operano sotto la sua personale responsabilità e che devono comunque operare nel rispetto del presente Codice;

• svolgere la propria attività con onestà, imparzialità, equità e trasparenza nei confronti delle parti;

• operare senza attuare discriminazioni fondate sugli handicap, sull’orientamento sessuale, sul genere, sulla razza o religione o su qualsivoglia gruppo di appartenenza;

• a tutela dei Candidati, viene garantito il pieno rispetto degli articoli 5 ed 8 della legge 300 del 20/05/1970, conosciuta come ‘Statuto dei Lavoratori’, che vieta le indagini non rilevanti ai fini delle valutazione attitudinale professionale dei lavoratori, ed esorta all’uso eticamente corretto di strumenti quali test all’interno del processo di selezione del personale, ricordando che la diagnosi psicologica, se richiesta, è riservata per legge allo psicologo iscritto all’albo.

AUTORIZZAZIONI

L’attività di ricerca e selezione può essere svolta esclusivamente da soggetti autorizzati dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, come previsto dalla disciplina contenuta agli art. 4, 5 e 6 del D.Lgs. 276/2003.

SEGRETO PROFESSIONALE

Nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali della Persona, tutti i dati e le notizie riguardanti il Cliente e i Candidati, acquisiti nel corso del mandato professionale, devono essere considerati riservati e coperti da segreto professionale.

TRATTAMENTO DEI DATI

Il trattamento dei dati personali del Cliente e del Candidato si svolge nel rispetto dei principi di liceità e correttezza, in base a quanto definito dal Decreto Legislativo n. 196/03 sulla Privacy, che regolamenta sia il trattamento dei dati sensibili sia di quelli comuni. La raccolta dei dati deve essere svolta esclusivamente per l’attività di ricerca e selezione ed il loro utilizzo non può mai riguardare operazioni incompatibili con tali scopi. I dati, esatti, aggiornati e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti, possono essere conservati fino a quando non diventino inutili al raggiungimento delle finalità perseguite. Creden Plus garantisce la completa trasparenza delle operazioni sui dati personali da questi effettuate e si impegna a porre in essere quanto necessario per il libero esercizio del potere di controllo dell’interessato sui dati personali che lo riguardano e che sono oggetto di trattamento. I dati raccolti non possono essere comunicati e/o diffusi senza il consenso espresso dell’interessato, salvo le eccezioni a norma di legge. Detto consenso può essere fornito dall’interessato anche per via telematica, verbale e telefonica.

MISURE DI SICUREZZA

I dati personali trattati in modo automatizzato e/o manuale devono essere custoditi e controllati in modo da evitarne la perdita, la distruzione e l’accesso non autorizzato, anche al fine di ridurre al minimo il rischio di trattamento non consentito o non conforme alla finalità della raccolta, facendo riferimento alla normativa vigente.

MODELLI DI COMPORTAMENTO

Rapporto Creden Plus /Candidato
Creden Plus opera nei confronti dei Candidati avendo cura di:

• assicurarsi che la posizione offerta sia effettivamente disponibile e proponibile;

• dare informazioni esaurienti circa i contenuti professionali della posizione;

• non contattare i Candidati con falsi scopi;

• non fornire al Cliente alcuna informazione in merito ad un dipendente del Cliente che sia entrato in contatto con Creden Plus per qualsivoglia motivo. Più in dettaglio, nel caso in cui un Creden Plus venga in possesso, per qualsiasi motivo ed in qualsiasi modo, di un curriculum vitae di un Candidato dipendente di un Cliente, gli è proibito trasmettere al Cliente, all’insaputa del Candidato, informazioni o di avere ricevuto o di possedere detto curriculum vitae;

• per le Ricerche con pubblicazione di annuncio, ove il nome del Cliente non sia pubblicato, tutelare l’anonimato del Cliente stesso se non per l’esecuzione del mandato ricevuto dal Cliente;

• per le Ricerche dirette, procedere alla comunicazione dei dati dei Candidati al Cliente, esclusivamente dopo aver fornito ai Candidati ogni informazione possibile circa la Posizione Vacante e a seguito di un loro espresso consenso.

Rapporto Creden Plus/Cliente
Creden Plus opera nei confronti dei Clienti avendo cura di:

• accertarsi che presso il Cliente esista un’effettiva necessità o volontà di ricoprire la posizione e che l’inquadramento e la retribuzione previsti siano adeguati alla posizione stessa e conformi alla Contrattazione Collettiva della Categoria lavorativa di riferimento;

• confermare per iscritto al Cliente, prima di accettare il Mandato, i termini della posizione da ricoprire, nonché l’ammontare dei loro onorari e delle spese accessorie. È inteso che tali oneri competono esclusivamente al Cliente nel cui interesse viene svolta l’attività di Ricerca e Selezione. Pertanto in nessun caso potrà essere richiesto compenso alcuno ai Candidati;

• presentare al Cliente Candidati in possesso delle qualifiche professionali e dell’esperienza coerenti con la Posizione Vacante.

Intangibilità del Personale del Cliente
Nell’attività di Ricerca e Selezione sviluppata attraverso qualsiasi metodologia, Creden Plus s’impegna a non prendere in considerazione o contattare, per finalità di selezione, il personale di qualsiasi livello di un proprio Cliente.

ONORARI E ACQUISIZIONE DEL MANDATO

Mandato in esclusiva

Creden Plus formalizza ogni tipologia di Mandato di RSP per e con il Cliente in termini di affidamento in esclusiva di ogni specifico progetto. Il Cliente garantisce che i Candidati, da lui individuati autonomamente durante l’esecuzione delle attività di RSP in merito alla ricerca affidata, dovranno essere presentati a Creden Plus per una proficua collaborazione e omogeneità di giudizi, comunicandone i dati, per essere contattati e inseriti nelle fasi di selezione, mallevando il Cliente da ogni contatto diretto.

Determinazione dell’onorario
L’onorario del Consulente verrà determinato tenendo conto:

• della complessità della ricerca;

• della posizione da ricercare;

• del livello e della retribuzione previsti per la posizione;

• della metodologia adottata per l’attività di RSP e delle garanzie prestate.

Indicativamente le competenze richieste risulteranno comprese entro i limiti sotto indicati, tenendo conto che la particolare difficoltà di un mandato o la necessità di operare in una particolare zona geografica, possono comportare anche variazioni rispetto ai limiti indicati:

• ricerche con pubblicazione di annuncio: minimo 15% – massimo 20% della complessiva retribuzione annua lorda offerta, comprensiva della eventuale parte variabile, provvigioni o bonus e valorizzazione dei benefits assegnati all’ingresso del Candidato.

• ricerche dirette: minimo 20% – massimo 35% della complessiva retribuzione annua lorda offerta, comprensiva della eventuale parte variabile, provvigioni o bonus e benefits.

Esclusione della remunerazione “a buon fine”
Al conferimento del Mandato deve essere prevista la fatturazione di un congruo anticipo (non inferiore al 20% del totale compenso). È pertanto esclusa l’accettazione di mandati con remunerazione “a buon fine”.

Garanzie
Non esistono garanzie implicite in un Mandato di Consulenza RSP. Le garanzie che possono essere prestate sono strettamente relative alla modalità di ricerca impiegata, alla posizione da ricercare ed al livello di servizio offerto. Le garanzie effettivamente prestate dal Consulente devono essere specificate nel Mandato. E’ lasciata a Creden Plus la facoltà di inserire nel contratto con il Cliente una clausola di garanzia di riapertura delle attività di RSP, qualora il Candidato precedentemente inserito rassegni le dimissioni nei primi mesi lavorativi (periodo da pattuire tra le parti) o prendendo a riferimento il periodo di prova determinato dall’inquadramento del CCNL di riferimento del Cliente.

Back to Top